17 Gen

Ho bisogno di un drink!

Alrtra domenica sera passata al cinema, questa volta con almeno 38° di febbre che mi tiene ancora relegato a casina.

Il film questa volta non ha molta importanza (trattasi di Match Point di Woody Allen, del quale dico solo una cosa: lungo, lunghissimo, pare non finire più), ma la cosa che ha colpito la mia febbricitante coscienza sono state una serie di frasi da film. Frasi che è normalissimo sentire al cinema ma che per un verso o quell’altro non vengono (ancora?) utilizzate nel frasario di strada.

Dai, nessuno dice “vuoi un drink ?” o “andiamo a farci un drink !”.
Non lo usa nessuno, ma lo sentiamo dire da un botto di tempo in tutti i film. In tutti !

Voglio dire: altri termini sono stati sdoganati. Nessuno una volta avrebbe mai osato dire “fottuto”. Ma nei film USA e in tutti i libri (mi ricordo che lo leggevo ancora quattordicenne nei primi libri di Stephen King – passione di gioventù eh… ci tengo a dirlo -) si usava dire “fottuto”.
Non so. Forse era un segreto accordo tra tutti i traduttori per non dire “quel cazzo”.
Effettivamente sta meglio “scendi da quel fottuto camion” che “scendi da quel cazzo di camion”, ma penso che “quel cazzo di” era la miglior traduzione per l’inglese “fucking”.

Ricordo che nessuno in giro diceve “fottuto”.
Ricordo addirittura che lo dissi a mio fratello che lo usava in uno dei suo primi libri (il suo sito); gli dissi che non ci stava, che non suonava, proprio perchè lui è una autore italiano e in Italia non lo diceva nessuno. Mi disse di andare a ranare 🙂

Poi di un botto è entrato nel linguaggio comune.

Perchè drink non c’è ancora entrato? E perchè diamine continuano a riproporlo nei film ?

Vado a farmi un bianco spruzzato (altrochè!)

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *