16 Giu

Moka

(sottofondo musicale: Tu Cafe´- N.O.H.A.)
Ho un rapporto strano e complesso con la Moka di casa.
Quella moka lì, in teoria da due tazzine ma che ne escono comodamente tre, che usi da tempo immemore ché ti hanno detto che “è meglio” e il caffè viene più buono.
Ecco, la Moka semidistrutta con su un’immagine oramai consunta dell’omino Bialetti, quella che uso almeno due/tre volte al giorno.

Il nostro rapporto conflittuale si basa sul mistero:  sono anni che la carico allo stesso modo, con lo stesso caffè, la stessa quantità (una discreta montagnetta, ma senza esagerare e senza pressare), la stessa quantità d’acqua (rigorosamente all’altezza della valvola come diceva la mia povera nonna), la stessa altezza della fiamma (non troppo bassa ma manco l’altoforno degli dèi), la stessa forza nello stringerla.

Eppure l’eruttazione finale del caffè cambia di volta in volta.
Delle volte è un lento ribollire fino a riempire tutto il raccoglitore con una lenta fluizione tramite il camino.
Altre volte è un silente riscaldarsi fino ad un unico e poderoso climax finale che riempie il contenitore in un’unica e rigogliosa e ricca esplosione.
Altre volte ancora è un continuo rimbrottare, fin quasi dalla prima accensione della fiamma, fino al rimbrottone che porta al fiotto finale.

Ogni volta è una cosa diversa, e pure il caffè, dal punto di vista del gusto, ne risente.

La mia Moka è come Paganini, non ripete.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
MegaNando scrive:

Anche un millilitro di acqua o un pizzico di caffè in più, messo a montagnetta o piatta, può modificare la sborriuscita del caffè.
Oppure sto solo sparando gazzate sperando di fare la parte del figo?

La moka è er meglio ^_^ soprattutto quando te la dimentichi accesa e ti ritrovi metà del caffè sul pianale della cucina e l’altra metà a 3000 gradi Farheneit [cit.] dentro la moka o.O

Quelle col timer che si spengono in automatico sono per i rimpampiti…!
…e mi sa che mi serve :E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *