19 Set

V for….. mah !

Diciamo che non ritengo di avere la cultura di base necessaria per esprimere un doveroso parere.

Diciamo anche che sono allergico per definizione a tutto ciò che è demagogico, populista.

Diciamo che andare in piazza e dire che “fanno tutti schifo, mandiamoli affanculo” e fin troppo demagogico. Quindi mi scatta l’allergia di cui sopra.

Facciamo allora che sulla questione lascio parlare Matteo Bordone prima e Daniele Luttazzi poi.

E diciamo che la penso ESATTAMENTE come loro.

Edit: per un approfondimento leggansi i commenti

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Gus scrive:

Scalfari, Mieli, i telegiornali rai e mediaset, Bordone e Luttazzi… Tutti sono contro Beppe Grillo. Tutti i benpensanti contro. Ma contro cosa?Grillo ha fatto tre proposte.Eccezion fatta per Luttazzi – la cui critica sulle proposte di Grillo è opinabile – ho letto solo tristi mistificazioni: Grillo volgare, Grillo populista, Grillo incoerente.Cari benpensanti dove eravate quando venivano fatte le leggi vergogna?Dove eravate quando Previti se ne stava tranquillamente seduto al governo?Dove eravate, mi chiedo, in questi ultimi 5 anni di stazionamento abusivo di rete 4 davanti agli occhi di tutti?E adesso, quando finalmente qualcuno rompe gli schemi dal basso e fa tremare il mondo politico, tirate fuori la testa?

Anonymous scrive:

un peccato questo intervento.Avevo appena messo il tuo blog tra i preferiti.Ora mi tocca levarlo…già di spazzatura simile ne vedo troppa in tv e sui giornali.ps: spero tu goda quanto le persone che difendi bollando come demagogia il v-day e ripetendo a pappagallo la propaganda anti-grillo te lo mettono nel posteriore ogni giorno mentre LORO si arricchiscono di privilegi e potere.

Adso da Melk scrive:

dunque dunque.. lo sapevo che mi sarei infilato in un ginepraioma andiamo con ordine:1. non accetto commenti e delazioni da un anonimo, quindi non risponderò al tuo commento2. GusIo non sono contro Grillo. Per nulla. Ha fatto cose PREGEVOLI in passato.E cmq come dico sempre (e relativamente al fatto che solo 10 anni fa spaccava i PC e ora è paladino di internet) ho sempre pensato che “solo i coglioni non cambiano mai idea”.Il problema non è l’obietttivo, ma il metodo.Andare in piazza, infuocare la folla con slogan populisti, perdonatemi, sono buoni tutti.E non capisco la differenza, a questo punto, tra il “roma ladrona” e “la lega ce l’ha duro” o “prendiamo i fucili” di un Bossi qualunque che infiamma le piazze da qualche tempo.E non capisco pure questa cosa che “o sei con grillo o sei contro, e se sei contro allora sei un servo del potere”. É pazzesca. E fa un po’ “ventennio”…. perdonatemi..Poi mi faccio delle domande, del tipo “ma grillo vuole entrare in politica?”.. Oddio, difatto la sta già facendo, e di brutto.E dopo gli imprenditori padroni di tutto, e di buona parte dell’informazione italiana, che diventano capi di governo.. avremo i comici ?Certo.. pure Ronald Regan dai western diventò presidente USA eh..ma se questo è il paragone…Riassumendo, è possibile essere quantomeno scettici ? senza essere “contro” ? e senza che mi debba bere un litro di olio di ricino ?

Sauron scrive:

Boh permettetemi un interventino piccolino, ma se è un comico che cosa dovrebbe fare?? Mandare lettere agli italiani?? (ok questa è bastarda, però posso perchè ho votato da quel lato :)) Se sa fare il comico fa il comico punto. Se sa trattare con la gente e infuocarla lo fa, perchè è quello che sa fare meglio. A me non dispiace che smuova un po’ le acque, nel bene o nel male. Che vada al potere è da vedere, ma ieri sera vedere Fede che se la ride perchè un comico ha fatto un po’ di politica, e sfottendo dice, ma ve lo immaginate? Presidente del consiglio?! Grillo?? e giù risate. Solo per quello se davvero entrasse in politica non sarebbe tanto male… giusto per non far ridere più Fede. Comunque, io ho 23 anni, ho votato 2 volte alle elezioni, pensando sempre di dover votare il male minore, scusate se per una volta mi piacerebbe votare la persona che mi rappresenta, o che almeno si interessa e sa di cosa sta parlando. Almeno i problemi quotidiani di una famiglia li conosce ancora, fa la spesa, ha dei figli, paga le bollette. Non è IL LEADER ma è un’inizio. Spero non un altro male minore tra cui scegliere. Eccheca..o ho 23 anni e già mi fa schifo la politica, daiiiii! Ciao.

Sauron scrive:

P.s. Se vi capita vi consiglio caldamente la visione de: “L’uomo dell’anno”, con Robin Williams che diventa presidente degli Stati Uniti. Cosi, giusto per dare un’occhiata a come potrebbe essere 😉

A me Grillo piaceva solo quando faceva veramente il comico, poi non mi è più piaciuto.Ma è un problema mio, non ho mai digerito i profeti.

… e cmq, chi lascia commenti anonimi e non ha il coraggio di scrivere con il proprio nome, non dovrebbe nemmeno esprimere opinioni.

UsuL scrive:

Lo scorso inverno, dopo aver visto lo spettacolo di Grillo a Padova, dissi al mio amico Stafano che era con me: “Grillo entro tre anni è in politica: sta già mettendo su la struttura con i meet-up, stecco che si candida alle prossime politiche come “voce del popolo” …”Avevo ragione.Ed è questo l’errore di Grillo.La satira politica è sempre servita a dare bacchettate sulle nocche del potere … non a caso è bandita in tutti i regimi, (anche in Italia, ovviamente), ma nel momento che chi fa satira CONTRO la politica, oltrepassa la linea per diventare esso stesso PARTE della politica, cessa in quel preciso istante di essere la voce del popolo e diventa la voce di se stesso, che usa il popolo come megafono.Doveva rimanere la voce dall’esterno … un po’ come il grillo di Pinocchio … e sarebbe stato perfetto … ma ha voluto essere di più … e scenderà in campo, come qualcuno prima di lui … 😐

UsuL scrive:

P.S. :Anonimo: Già postare anonimamente dimostra la tua piccineria e sinceramente chi non ha nemmeno il coraggio di esprimere le proprie idee se non da dietro l’anonimato, deve essere solo che un monito di cosa non essere per chi, VERAMENTE, pensa con il proprio cervello, per chi non ha bisogno che qualcuno gli dica cosa pensare, chi odiare e cosa dire … come tanti pecoroni, come te.:)

Icelord scrive:

La cosa che mi fa più pensare è che bisogna fare come Grillo per scuotere le persone e per fargli aprire gli occhi.Purtroppo dobbiamo renderci conto che nella società dell’informazione può esserci tanta informazione quanto ignoranza.Nel senso che essendo circondati da mezzi di informazione l’opinione delle persone, quello che pensano ed anche quello che vogliono, può essere manopolato in mille modi ed in maniera semplice quanto trasparente.Come ben sai la gente è pigra, quindi se gli dicono che un termovalizzatore è bene perchè ti da energia e ti risolve il problema dei rifiuti la gente ci crede, perchè si fida… e non c’ha voglia (ed interesse) ad informarsi.Se poi vai a vedere quello che vuol avere una di queste centrali vicino vedrai che non è tutto rose e fiori.Il problema è che queste decisioni le prendono le persone che si votano, delle quali dovresti fidarti e nelle mani delle quali metti la tua vita (e quella dei tuoi figli).Quindi, se riusciamo a farci rappresentare da persone che hanno questa consapevolezza e delle competenze bene, altrimenti ci roviniamo.Credo che sia questa la battagia più grossa. Quella di far apire alle persone che non ci si può sempre fidare di tutto, che bisogna mettere in discussione le cose e che bisogna usare la propria testa, perchè nessuno, alla lunga, farà il nostro interesse. Soprattutto se non c’è una base che pungola, che chiedere e che prende decisioni sul proprio futuro.In questo ammiro Grillo per quello che sta facendo, anche se esagera o se utilizza mezzi poco “convenzionali”.E poi, la libertà si conquista non te la da nessuno, un po’ di casino per uscire da quello che ci circonda ci vuole no?P.S.Notate come adesso i politici stanno molto più attenti all’opionione pubblica, agli sprechi. Tutto questo parlare a qualcosa sta servendo. Calano i privilegi, bloccano gli stipendi… un po’ si vergognano, almeno per darlo a vedere.

Adso da Melk scrive:

e va bene ice…ma secondo me non hai letto i link che ho messoil problema non è il COSA o il FINE.Il problema è il MODO !Guarda che Bossi non ha mai fatto nulla di differente con le piazze, le ha infiammate nello stesso identico modo e con, bene o male, le stesse argomentazioni”Roma Ladrona””Ma noi ce l’abbiamo duro””I padani hanno pronti i fucili per la rivolta”Qualcuno mi spiega che differenza c’è ? Solo che Grillo è genovese ed ha un’esposizione un pelo migliore di quella del senatur ?

Sauron scrive:

Beh a parte il fatto scontato che il Senatur ha un bacino di votanti molto minore di Grillo (in teoria dovrebbe essere solo il Nord), e a parte la capacità di Grillo di farsi capire e di fare bene quello che fa, cioè il comico, rimane il fatto che Grillo è da anni che gira l’Italia, facendo spettacoli. Vedendolo in un’altra ottica son già anni che fa campagna elettorale, ma taaaaaanti. Poi ci può essere il fatto che Grillo, avendo girato tanti posti per i suoi spettacoli, alla fine i problemi li ha visti tutti e bene o male almeno li ha discussi con la gente dei suoi spettacoli. Non sembra, ma ha una sua bella base solida eh.P.S. Ah dimenticavo, la metà delle sparate di Bossi, son cazzate, l’altra metà sono cose “serie”, alla fine uno si abitua e lo lascia parlare 🙂 mentre quelle di Grillo son per la maggior parte vere.

Sempavor scrive:

che in Italia ci siano parecchi problemi è cosa nota.Grillo a mio parere si limita ad esporli, criticando a destra e a sinistra (…letteralmente), senza preoccuparsi di proporre soluzioni plausibili a tutti questi problemi.che facciamo una volta che abbiamo mandato affa tutto?…vorrei tanto saperlo.

Adso da Melk scrive:

Secondo me, sempavor, il problema non sta qui. o non solo qui.Quello che succede è che quando uno cerca di muovere una critica, un parere personale a Grillo viene tacciato con degli sfottò (vedi quello del “ma quello lì con quella barba”)Ed inoltre guarda cosa sta accadendo: se hai delle riserve su grillo sei matematicamente uno dei “loro” che spalleggia la casta eccRipeto, non ci vedo tanta differenza con la lega lombarda dei bei tempi…

Sauron scrive:

Beh hai ragione Adso, è vero che se uno critica automaticamente viene messo di la. Però non mi sembra che sia diverso di solito in Italia, e da molto tempo. Se non sei di destra sei di sinistra, se non sei di sinistra sei di destra (il centro non so perchè ma non lo conto nemmeno, anche se va di moda essere in mezzo 🙁 ). E’ abbastanza normale che succeda anche all’esterno di questi schieramenti, siamo abituati cosi. In america o sei democratico o conservatore no? Che differenza c’è?Con questo non sto scusando nessuno, è vero che risponde cosi quando viene attaccato da qualche politico, ma ne sa più lui di storie su di loro che loro stessi.Ultima cosa: resta vero anche un altro fatto, che almeno per i primi giorni non si è dato assolutamente voce a questo “fenomeno” del V day, nonostante il successo. Mi veniva giusto giusto da riflettere anche su questo, l’informazione in Italia. Ma è altro argomento…

Pastizu scrive:

io sono dalla parte non di Grillo in se’, ma dalla sua voglia (utopica) di cambiare il “sistema”.ma…ma non condivido il modo. Non il V-day, per carita’ gran cosa, non condivido le esagerazioni alle quali sta arrivando, rischia di far passare in secondo piano i veri ideali di “pulizia” e “coerenza” necessari alla politica con i quali ha smosso la gente (me compreso) da qualche anno a questa parte. Lui continua a considerarsi un comico, e per questo motivo espone troppo spesso il suo pensiero con un’atteggiamento che e’ ben lontano dalla satira.Crozza e Luttazzi sono 2 che sanno fare satira.Cosi’ facendo Grillo da solo una mano a politica e stampa, palesemente costretti ad autoconservarsi, a screditarlo in ogni cosa che fa/fara’.lo stimavo un po’ di piu’ dicome lo stimo ora, anche se per me ha due palle cubiche per portare avanti tutto quello che ha messo in piedi.tranquilli comunque, in politica non ci entrera’.A mio parere ha davvero una visione talmente (ahime’) utopica di “cambiamento” che la politica vorrebbe abbatterla per vie traverse, non da “uno di loro”.p.s. minkia Adso se hai alzato il polverone!!!

Icelord scrive:

La differenza tra il Senatur e Grillo è che il primo utilizzava/utilizza fatti generici (per altro poi abbastanza veri) per scaldare una platea che ha già le balle girate di suo e che vuol tenere a se quello che produce. La Lega vuol comunque che quello che è prodotto al Nord resti li, senza foraggiare il resto dell’Italia che sperpera e non da nulla in cambio. Facendo allo stesso momento anche leva sulla voglia di isolamento che normalmente ha un gruppo che sta bene o che vuol star meglio, da qui tutti i discorsi sulla cacciata degli immigrati, dei parassiti, etc… In questi argomenti c’è tantissima demagogia perchè non vengono affrontati i problemi sociali reali, così come sono… e non voglio andare ad elencare tutto.Lo scopo era ed è quello di acquisire voti.Grillo fa discorsi demagogici anche lui, è vero, ma solleva problemi ben diversi e meno generici. Che si possono toccare con mano e che fanno incazzare la gente spesso perchè non ne è al corrente. Sta facendo, a suo modo, demagogia informativa.Se parli di inceneritori e poi dai le alternative per risparmiarsi il cancro cosa c’è di sbagliato?Se porti alla luce fatti che la gente normale, quella che fa il mercato e ch fa girare i soldi, non sa sulle società ed il loro funzionamento e queste persone si incazzano perchè scoprono quello che vien fatto con i loro soldi di piccoli risparmiatori, che male c’è?Per quanto mi riguarda Grillo sta facendo un’ottimo lavoro per smuovere le masse, anche se ogni tanto fa delle gran cazzate, ma forse sono studiate a tavolino anche quelle, non so.Non sono uno che dice o con o contro, ma cerco di capire nelle persone con cui parlo perchè gli vanno dietro o perchè non lo sopportano.Spesso vedo, in entrambi i casi, prese di posizione senza accendere il cervello e questo è male.Sta di fatto che questanno, per approvare il bilancio della camera, qualcuno si è fatto qualche scrupolo e la discussione è andata avanti 3 giorni. In passato questo argomento era liquidato in un’ora come votazione di routine.Comico o non comico, qualcosa sta cambiando ed è giusto che la gente non solo si riprenda la possibilità di decidere sul proprio futuro votando in maniera corretta ed informata, ma soprattutto è ora che la gente si informi.E se non lo fa che non si venga a lamentare poi se sotto il sedere gli costruiscono un deposito di scorie nucleari approvato dal sindaco votato perchè è l’amico dell’amico.Ci sono persone che possono fare danni enormi se nei posti sbagliati. Cerchiamo di non farceli arrivare per lo meno.

Adso da Melk scrive:

“É ora che la gente si informi”qui hai centrato il punto….va che potevamo eleggere già il candidato eh.. solo che sono stati eletti i soliti lo stesso… i SOLITIIl problema , e da sempre, sono gli italiani. E bon.E cmq torno a ribadire: quello che non mi piace è il modo in cui grillo e i suoi rispondono a chi magari ha un’idea “leggermete” diversa dalla loraBossi li chiamava “balabiot di roma ladrona”, i grillini non sono molto lontaniPlease, leggi quanto scrive Bordone che centra proprio questo punto.

Very niubbio scrive:

Ecco a cosa servirebbe un’email che avvisa ad ogni nuovo commento! Ah, tra l’altro, sono macaco io o non si può nemmeno iscriversi e ricevere un avviso ad ogni post dell’autore? Mi tocca clicckare nei preferiti ogni volta! Ufff! Ah ma ora scrivi anche qui: http://www.appuntidigitali.it/ e non dici niente??

Adso da Melk scrive:

very niubbo, prova a fare come fanno tutti e clicca qui :)http://feeds.feedburner.com/AdsoDaMelkBlog

Very niubbio scrive:

Non è la stessa cosa, con i feed devo essere io a cercare l’informazione, non mi avvisa quando c’è qualcosa di nuovo se non controllo io! Okay sono pigro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *